Fiano

9.00

Il Fiano Delle Cinque Pietre è un vino caratterizzato da un ampio bouquet molto delicato, fresco, strutturato e piacevole, prodotto da un vitigno autoctono originario dell’Irpinia ma diffusosi in tutta la Campania, però dalle peculiarità tipiche della nostra terra. Elegante e caratteriale negli aromi e piacevolmente fresco e minerale nella sostanza.

Categoria:
Varietà delle uve

Fiano 85/100%

Confezionamento

750 ml

Colore

Giallo paglierino con riflessi verdolini

Profumo

Elegante, ampio, fruttato e floreale con note di frutta gialla, cedro, acacia e ginestra, con una cremosa nota tostata sul finale tipica del vitigno

Palato

Secco, caldo, morbido, di corpo buona struttura che rievoca chiaramente le sensazioni olfattive

Gradazione alcolica

12.5% vol.

Temperatura di servizio

10° – 12° C

Scarica la scheda tecnica

Cinque Pietre Fiano IGT Roccamonfina ha un colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Elegante, ampio, fruttato e floreale con note di frutta gialla, cedro, acacia, ginestra, con una cremosa nota tostata sul finale tipica del vitigno. Al palato risulta secco, caldo, morbido, corposo e di buona struttura che rievoca le sensazioni olfattive.

  • Area di produzione: Galluccio, (Caserta- Italia) alle pendici del Vulcano spento di Roccamonfina
  • Natura del terreno: vulcanico con una buona concentrazione di Sali minerali e micro elementi
  • Età media delle viti: 15 anni
  • Altitudine dei vigneti: 250 mt (s.l.m.)
  • Esposizione dei vigneti: sud-sud est
  • Epoca di vendemmia: prima metà di Ottobre
  • Densità d’impianto: 3500/ha
  • Sistema di allevamento: guyot
  • Resa/ha: 90q
  • Vinificazione: Pigiatura soffice, con immediata separazione delle bucce, decantazione a freddo e fermentazione in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata a 18°C per circa 15/20 giorni
  • Affinamento: in acciaio inox
  • Materiale di fermentazione: acciaio inox
  • Temperatura di fermentazione: 18°C
  • Imbottigliamento: Gennaio
  • Disponibilità sul mercato: Gennaio

Le Cinque Pietre Fiano IGT Telaro si abbina a primi piatti ai frutti di mare, pesce alla griglia, crostacei, pollame e formaggi di prima stagionatura. Da provare con una frittata di asparagi, con il branzino al forno con patate al limone, con il pollo arrosto o le scaloppine di tacchino.